Ateliers de cordages

LIVING HERITAGE

Babolat è innanzitutto una saga familiare, la cui storia d’amore con lo sport inizia nel 1875, proprio quando nascono il tennis e il badminton. Il brand francese nasce a Lione e si specializza nella lavorazione di una materia prima, il budello naturale, che verrà utilizzato nelle prime incordature per racchette. L’azienda diventa in seguito leader nelle attrezzature destinate agli appassionati degli sport da racchetta: telai, incordature, calzature, indumenti, palline, grip, accessori e borse dedicate; a questi prodotti si aggiungono le attrezzature tecniche per i professionisti specializzati nella preparazione delle racchette.  Tradizionalmente innovativo, al servizio dei giocatori e del gioco, il brand viene adottato da campioni di badminton, tennis e padel che si esprimono ai massimi livelli nelle gare più prestigiose.

1875

Babolat scende in campo

Specializzata  nella trasformazione del budello naturale (involucri per insaccati, fili chirurgici, corde armoniche per strumenti musicali, corde per archi), l’azienda Babolat & Monnier, diretta da Pierre Babolat, inventa le prime corde per racchette in budello naturale (un anno dopo la definizione delle regole del tennis da parte di Walter Clopton Wingfield), solo poco tempo dopo le incordature da badminton.

Babolat diventa quindi la prima azienda specializzata negli sport da racchetta. È l’inizio di una lunga avventura nel mondo dello sport…

Albert Babolat

1925

Babolat VS, primo colpo vincente

After using sheep and then cow gut, Babolat begins to work on a sustainable alternative to meet the demand for finer strings and higher tension from the first tennis champions. After taking over the business from his father, Albert creates the benchmark VS in 1925. A natural, revolutionary string, it is made faDopo aver utilizzato il budello di pecora e poi quello bovino, Babolat si impegna nella ricerca di un’alternativa che possa soddisfare le esigenze (tensione più forte, corde più sottili) dei primi campioni di tennis. Nel 1925, Albert Babolat, che ha preso il posto del padre, crea la nuova VS: un’incordatura naturale, rivoluzionaria, diventata celebre grazie ai Moschettieri francesi del tennis (Jean Borotra, Jacques Brugnon, René Lacoste e Henri Cochet) e a Suzanne Lenglen. Quasi 100 anni dopo, la VS resta un punto di riferimento mondiale: oltre 100 Grand Slam sono stati vinti da campioni equipaggiati dalle Babolat VS in budello.

Cordage Babolat VS

Gli anni ‘50

Il mondo come campo da gioco

Il tennis si sviluppa e diventa un autentico fenomeno mondiale. Consapevole dell’importanza di essere presenti ovunque si pratichi la disciplina, Paul Babolat struttura la sua rete internazionale di distribuzione dei prodotti del brand. L’effetto è immediato e Babolat diventa un marchio familiare per i tennisti di tutto il mondo: Argentina, Germania, Italia, Stati Uniti, Scandinavia, Europa orientale, Australia, Giappone...

Carte monde

1955

Il vantaggio Babolat

Testimone privilegiato dell’evoluzione del tennis, Paul Babolat continua ad innovare per completare la sua offerta ed offrire quindi ai giocatori un equipaggiamento sempre più accessibile ed adatto alle specifiche esigenze. Nasce così Elascord, la prima incordatura sintetica (in nylon) del marchio francese.

Cordes synthétique

Gli anni ‘60

La svolta

Gli anni ‘60 rappresentano una svolta nella storia di Babolat, che sviluppa una linea completa di accessori destinati ad equipaggiare i telai delle racchette: grip in cuoio o sintetici per il manico; vernice Babol, per proteggere le incordature in budello... Il successo è tale che gli sportivi francesi coniano un nuovo verbo: “baboliser” (babolizzare). Le racchette in legno dovevano essere conservate sotto pressa, dopo che l’incordatura in budello era stata “babolizzata”.

Accessoires Babolat VS

Gli anni ‘80

Borg, l’idolo dell’età d’oro del tennis mondiale

Grazie alle sue 100 vittorie, fra cui 11 Grand Slam con l’incordatura VS, Björn Borg offre al brand una vetrina unica, facendo sognare tutta una generazione insieme ad Arthur Ashe, Martina Navratilova, Jimmy Connors, John Newcombe… In segno di riconoscenza, Paul Babolat consegna al campione svedese un VS in oro. Da questo momento, la firma del brand sulle incordature subisce un’evoluzione: sulla parte bassa dell’ovale della racchetta viene aggiunta una doppia riga per indicare che, indipendentemente dalla marca, il telaio è dotato di incordature Babolat.

Borg playing

1981 - 1982

Babolat passa a un gioco più aggressivo: All’inizio degli anni ‘80, le innovazioni si susseguono.

Dopo il lancio della prima macchina elettrica per incordature Cordynel, il brand presenta Elastocross, un accessorio che permette di prolungare la durata di vita delle incordature, facilitando il riposizionamento delle corde. La creazione del “Team Competizione”, una squadra di preparatori di racchette d’eccezione che assiste i giocatori e le giocatrici professionisti durante i tornei in tutto il mondo, permette di garantire un servizio all’altezza delle esigenze dei circuiti di badminton, di tennis e di squash. Jahangir Kahn domina d’altra parte lo squash mondiale con la sua incordatura VS.

Machines à corder

1983

Noah, vittoria francese a Roland Garros

Yannick Noah si aggiudica Roland-Garros di fronte a Mats Wilander. I due campioni utilizzano l’incordatura VS. Noah diventa un’icona in Francia e nel mondo. Il successo è clamoroso.

Yannick Noah Rolland Garros

1992

Ancora un punto di vantaggio

Competitiva e innovativa, l’azienda familiare, di cui Pierre Babolat ha assunto la direzione un anno prima, consolida ulteriormente la sua presenza sul mercato mondiale lanciando le incordature sintetiche multifilo (VX, le muscle). Un prodotto di alta gamma, resistente e dalle elevate prestazioni, che riscuote grande successo fra i tennisti.


Una nuova vittoria

Babolat innova ancora, creando il RDC (Racket Diagnostic Center). Uno strumento destinato ai professionisti che consente una diagnosi perfetta della racchetta e delle incordature, in meno di due minuti. Lo stesso anno, il badminton diventa disciplina olimpica e partecipa ai Giochi di Barcellona. In questa occasione, vari atleti giocano a badminton e a tennis con l’incordatura VS di Babolat.

Machine à corder

1994

Una nuova era

Il 1994 rappresenta l’anno della svolta nella storia del brand. Dopo più di un secolo dedicato all’universo dell’incordatura e degli accessori per racchette, Babolat lancia sua prima linea di telai da tennis. Con la creazione di un gamma completa, che include il modello Pure Drive, Pierre Babolat inventa una racchetta straordinaria, sinonimo di un nuovo stile di gioco in tutto il mondo. Lanciate innanzitutto in Francia, le racchette sono commercializzate rapidamente in Spagna (1995), in Italia (1996), in Austria (1997) e in Germania (1998). Il brand si espande poi sul mercato mondiale e in particolare in Giappone, nel 1999, e negli Stati Uniti nel 2000. Da allora, Pure Drive è diventata un modello iconico e la racchetta più venduta nel mondo.

Pure Drive 1994

1995

Il badminton, altro campo da gioco

Come per il tennis, Babolat presenta i suoi primi telai per racchetta da badminton. Con un’offerta adatta sia ai giocatori da club che ai professionisti, e una gamma per i bambini e le scuole, il brand riscuote un successo crescente e si impone come uno dei leader del mercato europeo.

Badminton racquet

1998

Il primo Grand Slam con una racchetta

Con la sua Pure Drive blu, Carlos Moya domina la stagione su terra battuta, vincendo nel Principato di Monaco, a Roma e soprattutto a Roland-Garros. Grazie allo spagnolo, una racchetta Babolat vince il suo primo Grand Slam. Moya diventerà numero 1 mondiale in marzo 1999. Anche i due vincitori della categoria juniores, Fernando Gonzalez (CHI) e Kim Clijsters (BEL), sono equipaggiati di racchette Babolat e diventeranno presto beniamini del pubblico. Dopo oltre 100 Grand Slam vinti con le incordature, le vittorie dei telai Babolat segnano l’esordio di una nuova era per il brand.

Moya Grand Chelem

2000

Il Padel, doppio vincente

Sempre attenta alle nuove tendenze degli sport di racchetta, Babolat vede emergere in Spagna e in America centrale e meridionale uno sport cugino del tennis: il Padel. Il brand crea la sua prima racchetta, che si aggiunge agli accessori già esistenti, e supporta la crescita della disciplina.
Contemporaneamente, per il badminton e il tennis, viene sviluppata Sensor, la nuova gamma di macchine per incordatura di altissima precisione.

Raquette Padel Babolat

2001

La pallina gialla

Il know-how Babolat si afferma ancora una volta nel 2001, data di lancio delle palline da tennis del brand. Una nuova tappa importante nell’impegno nei confronti degli sportivi, attraverso i club e i tornei in tutto il mondo.

Balle de tennis

2003

Il gioco di gambe

Su iniziativa di Éric Babolat e in collaborazione con il celebre marchio francese Michelin, esperto mondiale dell’aderenza sul terreno, Babolat lancia le sue prime scarpe da tennis. L’alleanza fra questi due specialisti, esperti nei rispettivi settori, permette di garantire prodotti di innegabile qualità tecnica. Nasce inoltre la prima gamma di indumenti Babolat, destinata ad equipaggiare gli appassionati. Babolat propone ormai un equipaggiamento completo per i giocatori di badminton, tennis e padel.
Accanto alle calzature e agli indumenti, Babolat continua a sviluppare un’offerta innovativa nell’ambito del tennis, con la presentazione di una racchetta dall’aerodinamica adatta al gioco moderno: la Babolat Aeropro Drive. Andy Roddick (USA) e Kim Clijsters (BEL), sono n° 1 mondiali ATP e WTA con la racchetta Babolat Pure Drive, una novità assoluta per un brand nella storia del tennis.

Chaussure Babolat all court

2005

Nadal, nascita di un fuoriclasse

Il giovane atleta spagnolo Rafael Nadal gioca con un telaio e un’incordatura Babolat dall’età di 9 anni. A soli 19 anni, Rafa si aggiudica il suo primo titolo di Grand Slam, agli Internazionali di Francia di Roland Garros, con la racchetta Babolat Aeropro Drive appositamente progettata per favorire il suo lift estremo.
Andy Roddick, n° 1 statunitense del tennis, sceglie le calzature Babolat Propulse, abbinandole alla sua racchetta Pure Drive e alla sua incordatura ibrida Pro Hurricane Tour & VS, con cui detiene il record di velocità su servizio: 249 km/h !

Nadal victory

2009

L’alleanza con Michelin

Forte della performance delle scarpe da tennis, e sempre in partnership con Michelin, Babolat lancia una linea di calzature dedicate al badminton.

Chaussures Babolat Michelin

2010

Innovazione e vittorie nel tennis

Mentre la nuova incordatura per racchette da tennis RPM Blast arriva nei club di tutto il mondo, i giocatori del Team Pro Babolat ottengono brillanti risultati per il brand nelle gare internazionali: Rafa Nadal (ESP) e Francesca Schiavone (ITA) si aggiudicano gli Internazionali di Francia a Roland Garros; lo spagnolo vince anche l’US Open, imitato dalla belga Kim Clijsters, di ritorno alle gare. Con i suoi telai ed incordature innovativi, Babolat ottiene vittorie al più alto livello.

Nadal playing

2011

Due brand francesi ed internazionali del tennis: Roland-Garros e Babolat

Due marchi iconici per gli appassionati di tennis di tutto il mondo si uniscono per offrire un’esperienza inedita. Innanzitutto con i telai, le incordature, le palline, gli accessori e le borse con i colori di Babolat e Roland-Garros, disponibili nei 15.000 punti vendita e nei 20.000 club partner. Ma anche con Babolab, che consente di preparare e regolare sul posto le racchette e le incordature di tutti i partecipanti al torneo: quasi 5.000 racchette saranno preparate a tempo di record, durante ogni edizione, dalla ventina di tecnici presenti sul sito.

Babolat & Roland Garros

2012

Le regole del gioco cambiano

Per fare progressi e adattare il proprio materiale in discipline in cui l’equipaggiamento offre un contributo determinante alle prestazioni, Babolat connette i giocatori al gioco grazie a una racchetta e a un braccialetto dedicati. Babolat Play consente di raccogliere informazioni sul proprio gioco ad ogni match o allenamento: velocità, tipo di colpo, centraggio ed effetto, da confrontare ai propri dati storici e a quelli di altri giocatori, fra cui i migliori professionisti. Ogni giocatore può quindi misurare i suoi progressi e condividerli con il suo allenatore e i suoi amici, per analizzare la partita. Basta connettere la racchetta !

Raquettes connectée play

2013

Due brand scrivono la storia del tennis, fin dalle sue origini

1875 Babolat inventa l’incordatura da tennis, alla nascita dello sport. 1877 Wimbledon accoglie i primi Championship.
Tradizionalmente innovativi, Wimbledon e Babolat cercano entrambi di offrire il meglio, tutto l’anno, agli appassionati di tennis di tutto il mondo. I due nomi più antichi del tennis, forti della loro storia, sono decisamente rivolti verso il futuro! Wimbledon e Babolat offrono un’esperienza unica, con telai, incordature, scarpe e una preparazione dedicata per le racchette.
Contemporaneamente, Babolat migliora l’incordatura in budello naturale con la tecnologia BT7 e lancia la VS di colore nero.

Babolat Wimbledon

2014

La racchetta da tennis Babolat Pure Strike entra in scena 

Babolat lancia Pure Strike, la sua nuova racchetta. Design innovativo, reattività, potenza, controllo e precisione ancora maggiori, per i tennisti con gioco d’attacco, in posizione avanzata. Il modello si impone rapidamente come il terzo pilastro del brand, con la Pure Drive (potenza e polivalenza) e la Pure Aero (potenza e spin).

Pure strike 2014

2017

Rafa, l’extraterrestre

Armato della sua mitica Babolat Pure Aero con incordatura Babolat RPM Blast, Rafa Nadal realizza una performance d’eccezione, aggiudicandosi per la decima volta Roland Garros! Lo spagnolo diventa il primo tennista dell’era Open a conquistare per dieci volte lo stesso titolo del Grand Slam. Per celebrare l’evento, Babolat propone una nuova racchetta in serie limitata, la Pure Aero Decima.

Rafa the legend

2019

Un’annata memorabile, per il team Babolat

Nuova performance straordinaria di Rafa Nadal a Roland-Garros, con un 12° titolo e un 19° titolo nel Grand Slam. Nel Padel, trionfo di un altro spagnolo. Juan Lèbron diventa n° 1 mondiale con la sua pala Viper Carbon, le sue scarpe Jet Premura e il suo abbigliamento Babolat. Babolat conclude il 2019 con due n° 1 mondiali in due sport diversi. Un successo senza precedenti !

Champions Tennis Padel